Htc-Exodus

HTC Exodus: rivelati nuovi dettagli

HTC non è sparita, anzi rilancia con nuove informazioni su un prodotto molto particolare. Annunciato all’inizio di quest’anno, Exodus è sicuramente uno di quegli smartphone che non passerà inosservato.

Si tratta infatti del “primo blockchain phone al mondo” e seppure sia ancora avvolto nel mistero, la compagnia ha rivelato un paio di dettagli chiave ad Hong Kong con l’intenzione di non fare calare l’attenzione. Tra le rivelazioni c’è una data di uscita prevista nel terzo trimestre di quest’anno. Nulla di specifico ma questo rende il telefono più reale, a differenza delle immagini, che sono ancora limitate.

“Nella nuova era di Internet le persone sono generalmente più consapevoli del valore dei propri dati, il che rappresenta un’opportunità perfetta per consentire agli utenti di riappropriarsi della propria identità digitale. HTC Exodus è un nuovo punto di partenza perché è un telefono ancora più personale da dove hanno origine tutti i dati legati all’utente che lo utilizza. È entusiasmante poter offrire per primi l’opportunità di decentrare Internet e rimodellarlo a favore dell’utente contemporaneo”, ha dichiarato Phil Chen, Chief Crypto Officer di HTC.

Prima del lancio, la società ha collaborato pure con il famoso blockchain title, CryptoKitties. Il gioco sarà disponibile su una piccola selezione di telefoni della compagnia a partire da U12+.

“Comprendiamo il potenziale della scarsità digitale e la sua unicità. Con Exodus, HTC punta a essere il principale mercato di beni blockchain. Siamo qui per invitare tutti gli sviluppatori a distribuire i propri giochi basati su blockchain e NFT tramite i nostri prodotti. Crediamo che sia in atto un cambio di paradigma e l’ago della bilancia sta tornando a pendere in direzione del diritto di proprietà e del valore del contenuto”, ha dichiarato Phil Chen.

HTC ha promesso maggiori informazioni sul dispositivo nei “prossimi mesi”.