Face Unlock problema Oneplus 6

OnePlus 6: basta una foto stampata per bypassare il Face Unlock

OnePlus non ha mai nascosto che le password sono il sistema di protezione più sicuro per i propri dispositivi e, per quanto il Face Unlock possa essere un metodo molto facile e divertente per sbloccare gli smartphone, qualche limitazione esiste e si nota.

La notizia curiosa è che lo sblocco con la faccia può essere facilmente ingannato utilizzando nient’altro che una foto stampata del proprietario.

Un esperimento condotto in un video da @rikvduijn su Twitter mostra quanto sia facile aggirare lo sblocco della faccia sul nuovo OnePlus 6: tutto ciò che serve è un’immagine stampata dell’utente  registrata nel sistema di riconoscimento facciale.

Non è stato effettuato alcun pre-allenamento per aiutare il dispositivo a imparare la foto stampata e, a giudicare dall’aspetto, questo “trucco” funziona anche con le foto in bianco e nero, a condizione che venga utilizzato il volto del proprietario.

OnePlus utilizza la tecnologia di riconoscimento facciale SenseTime, un’azienda con sede in Cina che vanta una lunga e controversa esperienza in questo campo. SenseTime è anche coinvolta nella creazione di tecnologie di riconoscimento facciale per telecamere CCTV per le autorità cinesi.

Altri telefoni coinvolti

E anche se questo potrebbe sembrare un grosso problema, evitare di sbloccare la faccia con una foto stampata non è qualcosa che sta succedendo solo a OnePlus.

Simili “hack” sono stati precedentemente scoperti su altri telefoni Android che offrono anche il riconoscimento facciale, incluso il Samsung Galaxy S8. Samsung, tuttavia, ha lanciato degli aggiornamenti per bloccare questo tipo di exploit, facendo in modo che il telefono si sblocchi in maniera più complessa.

IPhone X di Apple è quello che offre praticamente il sistema di riconoscimento facciale più avanzato fino ad oggi. Con telecamere di rilevamento 3D dedicate che utilizzano la mappatura dei punti IR per creare una mappa del viso, la funzione di Apple è finora risultata la più dura, anche se i ricercatori hanno dimostrato che con maschere 3D avanzate questo sistema può essere ingannato.