Android P

Google annuncia Android P: tutte le novità

Durante l’evento Google I/O 2018, il gigante delle ricerche ha annunciato alcune delle principali nuove funzionalità in arrivo sulla prossima versione del sistema operativo mobile Android basato su Linux, Android P.

Conoscevamo già alcune informazioni su Android P quando Google ha rilasciato la prima anteprima agli sviluppatori due mesi fa ma ora Big G ci ha finalmente permesso di dare una prima occhiata (e spiegazione) ad alcuni di questi miglioramenti che sicuramente saranno ben accolti dalla maggior parte degli utenti.

Android P funzionalità

Batteria adattiva e funzioni smart

Tra queste nuove funzionalità di Android P possiamo menzionare la batteria adattiva per aiutare l’utente a risparmiare autonomia e la luminosità adattiva per migliorare anche la durata consentendo al dispositivo di adattare la luminosità dello schermo all’ambiente.

“In Android P, abbiamo collaborato con DeepMind per la creazione di Adaptive Battery, che privilegia la carica della batteria solo per le app e i servizi che utilizzi di più, per aiutarti a spremere al massimo la batteria. Abbiamo anche utilizzato l’apprendimento automatico per creare Adaptive Brightness, che impara come preferisci impostare il cursore della luminosità in base all’ambiente circostante “, ha dichiarato Sameer Samat, VP di Product Management, Android.

Inoltre, Android P verrà fornito con App Actions, una nuova funzione che promette di aiutarti a svolgere le tue attività quotidiane in modo più semplice e veloce utilizzando l’intelligenza artificiale prevedendo ciò che farai dopo. Ad esempio, vedrai nuove azioni quando colleghi le cuffie per continuare ad ascoltare la playlist di Spotify.

Anche la nuova navigazione del sistema arriva su Android P con nuovi gesti per scorrere più facilmente le app in esecuzione dalla schermata principale del dispositivo.

Molto altro

Ovviamente, Android P introdurrà dozzine di altre nuove funzionalità e miglioramenti, alcune delle quali sono state annunciate negli ultimi mesi. Tra quelli evidenziati al Google I/O possiamo citare una nuova Dashboard per combattere la dipendenza da smartphone/tablet, App Timer per impostare i limiti di tempo sulle app, una modalità Do Not Disturb nuova e più intelligente, Wind Down per accendere automaticamente la luce notturna, DNS su TLS e backup crittografati per una maggiore sicurezza.

Android P: beta aperta a tutti

Per godere di tutte queste nuove funzionalità, Google ha annunciato oggi che la beta di Android P è ora disponibile per tutti sugli smartphone Pixel, Pixel 2, Pixel XL e Pixel XL 2, nonché su un numero limitato di altri smartphone Android di Sony , OnePlus, Xiaomi, Nokia, Oppo, Vivo e Essential, inclusi il Nokia 7 Plus, Essential PH-1, Sony Xperia XZ2, OnePlus 6, Xiaomi Mi Mix 2S, Oppo R15 Pro e Vivo X21.

(Visited 187 times, 2 visits today)